Galateo – Come apparecchiare la tavola


L’apparecchiatura della tavola è un momento importante, cui dedicare molta attenzione per la buona riuscita di una cena. È facile, oggi, inventare delle apparecchiature eleganti o spiritose, con qualche centro tavola meno ovvio dei consueti; sta al gusto e alla fantasia della padrona di casa idearle.
La tovaglia sarà perfettamente stirata. I tovaglioli piegati e possono essere posizionati alla sinistra del piatto o sopra il piatto stesso (la posizione non è tassativa).
Il centro tavola (che può essere un addobbo floreale, una coppa in argento o quello che la fantasia ci può suggerire) non deve essere troppo alta, per non disturbar la visuale di chi è di fronte.
Le posate vanno posizionate ai lati del piatto, secondo l’ordine in cui vengono adoperate: le più lontane dal piatto saranno quelle di cui ci si serve per primi. Coltello/i e cucchiaio alla destra del piatto, alla sinistra sempre le forchette (eccettuato quella piccola, da ostrich, il cui posto invece è all’etrema destra). Il cucchiaio va sdaiato all’insù, il coltello deve avere il tagliente della lama rivolto verso il pianto.
Le posatine da dessert (cucchiaio e forchetta) vengono apparecchiate sulla tavola, orizzontalmente, davanti a ciascun piatto (il coltellino col manico a destra, la forchetta col manico a sinistra). Quelle da frutta, vanno servite sul piattino da frutta.
I bicchieri dell’acqua e del vino si pongono leggermente a destra del piatto, in scala discendente da sinistra a destra.

Esempio di apparecchiatura:

1. forchetta da prima pietanza
2. forchetta da seconda pietanza
3. coltello normale
4. cucchiaio
5. posate da dolce
6. piatto e sottopiatto
7. tovagliolo
8. bicchiere per l’acqua
9. bicchiere per il vino rosso
10. bicchiere per il vino bianco